Gnocchi di carote viola

Gnocchi carote viola robiola
Ho perso la cognizione del tempo e così mi ritrovo oggi a postare una ricetta in programma per venerdì.
Questi gnocchetti derivano dal bottino che ho portato a casa due weekend fa dopo essere stata coccolata da Nicol nella sua Brescia, tra una veneziana di Massari e una coda al Mediaworld per comprare il portatile, tra gli effluvi del negozio etnico e tantissimo buon cibo.

(altro…)

Vellutata di pere e finocchi

Vellutata Pere e Finocchi
Dopo un weekend all’insegna del vento e degli scivoloni sul ghiaccio (ormai sono abituata a scoprire nuovi lividi, la maggior parte dei quali nemmeno ricordo da dove derivino…) questa mattina ci siamo risvegliati con un bel -11 che ci attendeva fuori dalla finestra, quindi la giornata è perfetta per proporvi questa vellutata deliziosa.
E’ avvolgente, profumatissima e delicata, con un abbinamento che si sposa alla perfezione, tra note dolci e pungenti.

(altro…)

Gnocchi di ricotta e barbabietole

Gnocchi barbabietole e ricotta
Nuovamente rape rosse, e se la fissa della zucca è solo temporaneamente scemata, quella per le barbabietole è sempre in voga tra queste pagine.
Su ‘Cucina Naturale‘ di ottobre ho scovato questi gnocchi e li ho subito appuntati (poi ho modificato le dosi…) sperando di trovare il tempo di farli e così sabato mentre controllavo di avere tutti gli ingredienti per una ricetta che vedrete presto su iFood ho preparato questi: sono facili, veloci e il loro colore è meraviglioso, perfetto per cominciare con una luce diversa la settimana!

(altro…)

Ravioli alla farina di piselli, ricotta e basilico

ravioli, farina piselli, ricotta, basilico, burro, pomodorini
Oggi vi propongo un primo piatto, i ravioli alla farina di piselli ripieni di ricotta e basilico e conditi con burro e pomodorini.
Attingo a piene mani dai miei post scritti per iFood e vi porto nel mio mondo di macinazione casalinga, di farine di legumi e di colori nel piatto che non devono e non possono mai mancare.
Un piatto semplice, ma che amo, con note fresche e profumate che è perfetto per una cena con amici o un pranzo in terrazza.
Non preoccupatevi per la farina di piselli: potete tritare i piselli secchi con un buon frullatore, ma spesso la trovate anche in tanti negozi. Se avete un macina granaglie benissimo, ma tanti negozi (soprattutto quelli biologici) sono attrezzati con una macina.
Come trovate nel post, dopo la ricetta, potete tranquillamente congelare i ravioli. Io di solito faccio dosi abbondanti, li stendo su vassoi foderati di carta da forno, li metto nel freezer e poi quando sono congelati li divido già porzionati in sacchettini.

(altro…)

Canederli all’ampezzana in brodo di carne per l’MTC n.44

Questo è il primo post dell’anno e non potevo cominciare in modo migliore.
E’ passato un mese da quel fatidico 1° dicembre, eppure le emozioni mentre scrivo questa introduzione si accavallano ancora una con l’altra.
Credo sia stata una delle prime volte in cui alle 21 precise non ero sintonizzata sul sito dell’MTChallenge per scoprire la vincitrice della sfida #43.
Già nel pomeriggio ero incredula della nomination per i premi fotografici…
 

(altro…)

Ravioli al cavolo nero con burro all’arancia

Il cavolo nero l’ho scoperto in una delle mie scorribande estive in Toscana ed è stato subito amore.
Prima, quando lo sentivo nominare, mi immaginavo questo brutto ortaggio puzzone che appestava tutta la cucina, e invece quando l’ho trovato al mercato era li bello, elegante, con un colore meravigliosamente in tinta con le sere d’inverno e l’ho portato a casa con me.

(altro…)

Preparato per brodo vegetale homemade

Basi, Estate | 4 dicembre 2014 | By

Qui oggi nevica, i prati sono solo lievemente velati, eppure, improvvisamente, sento il Natale alle porte.
Quest’anno ho deciso di continuare la mia scia di regali homemade (with love, obviously) e se negli anni precedenti ho preferito vasetti di marmellata & biscotti, questo Natale sarà all’insegna dell’essiccatore.
E’ arrivato in casa da qualche tempo e già mi ha riempita di soddisfazioni, e infatti ho aggiunto un bel Tag qui accanto in cui pian piano aggiungerò le varie ricette realizzate grazie a Lui.
Tenete conto che se non l’avete, potete benissimo essiccare nel forno, aumentando di 10-20° la temperatura e tenendo lo sportello leggermente aperto per far fuoriuscire l’umidità. Però è un enorme spreco di energia se non lo riempite per bene in tutti i ripiani!

Tempo fa ho scoperto un bellissimo marchio di vasetti da conserva girando per la rete, di marchio tedesco Weck. Mi sono subito piaciuti per le forme, varie ed eleganti e anche per il coperchio, rigorosamente in vetro. E’ un pochino difficile reperirli nei negozi, così mi sono messa in contatto con in distributore, la MCM Emballages per fare un acquisto e loro si sono resi subito disponibili.
In meno di 10 giorni dal contatto ho ricevuto un bel po’ di vasetti e già li adoro!
 
La ricetta di oggi secondo me è un bel regalo per i vostri amici vegetariani, ma non solo, anche per chi non è troppo pratico di cucina, per chi è sempre di corsa o semplicemente per chi amate.
Di indicazioni per il brodo vegetale granulare in rete se ne trovano ovunque, giustamente ognuno lo fa a proprio piacimento, anche in base alle verdure che si hanno in casa.
Io vi propongo la mia ricetta (e ringrazio Martina&Silvia per l’idea e per il supporto per l’acquisto!).
 
 
PREPARATO PER BRODO VEGETALE HOMEMADE
per 1 vaso da 250 g
Print
Prep Time
20 min
Cook Time
10 hr
Total Time
10 hr 20 min
Prep Time
20 min
Cook Time
10 hr
Total Time
10 hr 20 min
Ingredienti
  1. -1 cipolla rossa;
  2. -5 carote medie;
  3. -5 coste di sedano (con foglie);
  4. -1 patata nuova ;
  5. -8 cimette di broccolo romano;
  6. -4 fette rapa rossa da 4 mm;
  7. -4 fette da 4mm di zucca mantovana pulita (in altre stagioni potete sostituire zucca&broccolo con zucchine, peperoni, spinaci: usate la fantasia);
  8. -1/2 foglio di alga Nori (gli dona un aroma unico);
  9. -sale integrale a grana grossa.
Preparazione
  1. Lavate molto a fondo la verdura (io uso una spazzola tipo quella per lavare i piatti), non pelatela e asciugatela per bene.
  2. Tagliate cipolla e patata a fette di circa 4 mm e tamponatele con della carta assorbente.
  3. Tagliate le carote ed il sedano a bastoncini di circa 5x5 mm di lato ed asciugatele.
  4. Disponete tutti gli ingredienti (cipolla, carote, sedano, patata, broccolo e zucca) ben distesi nei ripiani dell'essiccatore e fate essiccare a 55°per circa 10 ore, o comunque finché il tutto non è ben asciutto.
  5. Se volete farlo al forno, tritate il tutto molto grossolanamente -in dosi maggiori per evitare inutili consumi di energia- e disponete su carta da forno, a circa 70°, finché non è ben asciutto.
  6. Rimuovete pian piano le verdure già essiccate (in primis le foglie del sedano che ci metteranno un paio d'ore) e allargate maggiormente sui ripiani quelle rimaste.
  7. Lasciate raffreddare completamente, quindi pesate il tutto e unitevi la metà del peso in sale integrale, aggiungete l'alga spezzettata e frullate finemente.
  8. Io ho ottenuto un composto leggermente granuloso perché mi piace vedere i vari pezzettini, ma potete continuare a tritare, a pulsione, se lo volete più fino.
  9. Si conserva in un vasetto chiuso ermeticamente ed al buio per molti mesi!
One CAKE in a million http://www.onecakeinamillion.ifood.it/
Per altri regali natalizi fatti in casa date un’occhiata qui sotto e preparatevi, perché nei prossimi giorni arriveranno altre idee:
 
Preparato per cioccolata calda homemade;
Dulce de leche;
Lemon curd;
Zucchero (e sale) aromatizzato;
Composta di cipolle rosse;
Chutney mele, cipolle e cannella in vasocottura;
 

 

Spätzle bianchi all’Emmentaler e cipolla dorata

 
Fino ad una decina di anni fa io ed i formaggi non andavamo per niente d’accordo.
Credo sia colpa dell’asilo, il quale mi ha lasciato un brutto ricordo della pasta al formaggio: un mattone nemmeno tanto caldo, che regolarmente nascondevo nel cassettino sotto al tavolo pensando sempre di farla franca, finché hanno capito che ero io l’autrice del reato e mi assegnavano una maestra che tutti i martedì mi fissava mentre finivo quella cosa indescrivibile fino all’ultimo boccone.
 

(altro…)

Gnocchi di zucca e patate

Un altro post sulla zucca, un altro post in tema Orange is the new black!
Lo prometto, ancora la ricetta gluten free di venerdì e poi mi fermo un pochino con l’arancione (anche se, lo ammetto, ieri ho comprato dei cachi…. ).
Ve ne parlavo ieri, della zucca cotta a vapore in abbondanza per preparare, appunto, gli gnocchi.
Ho seguito la ricetta della bravissima Serena, che abbina le patate alla zucca, per variare un po’ su quelli che faccio di solito (vi prego, tralasciate la foto…).

(altro…)

Lasagna con salsa ai porri, guanciale e chianti (e melagrana)

 
 
 
 
Mi ritengo fortunata, perché spesso posso cucinare con prodotti dell’orto, del balcone, del giardino o donatemi da amici e conoscenti (anche se qui in montagna le colture sono limitate, ma ci si accontenta).
E’ così che spesso nascono le mie ricette, da un regalo.
Questa lasagna per l’MTChallenge n. 42, dopo la prima pubblicata ieri, ne è un esempio.

(altro…)

CONSIGLIA Ciambellone al cappuccino