Pancake senza lattosio

Pancake senza lattosio
Nell’ultimo periodo, forse anche causata da stress e altri fastidi, è ritornata in maniera prorompente l’intolleranza al lattosio. Vado a momenti, le analisi del sangue dicono che non ho problemi con il lattosio, eppure spesso non lo tollero, così cerco vie alternative.
Oggi vi voglio proporre la rivisitazione senza lattosio della mia ricetta base (ed intoccabile) per i Pancake (si, lo so che potrei fare una foto decente di quei poveri pancake, ma mi piace il ricordo di quella foto, con una cucina improvvisata per la sagra paesana).

(altro…)

Mini pancake alla birra e zucchero di canna

pancake, mini, birra, zucchero di canna, frutta, onepancake, easy in 20 minuti
Era da tanto che non pubblicavo una ricetta di pancake, ed è una cosa stranissima per questo blog e per una pancakes-addicted come me!
Ma si sa, quando il tempo è tiranno, gli impegni si sormontano e la vita non ti lascia spazi né per sorridere né per stare serena, nulla riesce più a trovare i suoi spazi.
Ed è così che i pancake diventano mini, si stringono per far fronte a momenti risicati in cucina e a quelli ancora più brevi per colazioni o merende.
Semplicissimi, leggeri, senza lievito e con un doppio aroma: la birra e lo zucchero di canna che risvegliano note caramellate.
Potete mangiarli al naturale, accompagnarli con frutta fresca, cioccolato, creme, sciroppi o miele…sbizzarritevi!

(altro…)

Pancake al latticello di Bressanini

pancake, latticello, Bressanini, albumi montati, scienza in pasticceria, sciroppo acero

Per me Dario Bressanini è un po’ come gli scienziati pazzi degli anni 80, un Doc di Ritorno al futuro senza capelli alla Einstein, ma invece che aver inventato la stramba macchina per la colazione lui se la fa, e non con gli occhi semichiusi e l’accappattoio, bensì con pentole, provette e grembiule.
Amo capire quel che si cela dietro ai singoli ingredienti e nella loro combinazione, adoro la cucina molecolare e tutte le sue implicazioni e, nonostante il suo blog rimanga un punto fisso, il libro Scienza della Pasticceria è stato una meravigliosa scoperta.
E’ proprio da qui che ho tratto la ricetta di oggi: poteva una fissata fan sfegatata dei pancake non provare quelli di Bressanini per arricchire la sua rubrica? Certo che no!
Premessa: sono molto diversi da quelli che faccio di solito come consistenza finale, perché soffici e molto alveolati, quasi si sciolgono in bocca e assorbono lo sciroppo d’acero che è un piacere!

(altro…)

Pancake alle banane, grano saraceno e cioccolato

Oggi è venerdì e finalmente riesco a pubblicare una ricetta appositamente pensata per il 100% Gluten Free (fri)day di GlutenFree Travel&Living .
 

 La rubrica sui Pancake si arricchisce di una nuova ricetta senza glutine e senza latte, con le banane che aiutano a dare struttura (e aroma) alla base.

(altro…)

Pancake alle mele e cannella

 
La rubrica One Pancake inizia pian piano ad essere più sostanziosa, e visto l’avvicinarsi dei giorni di festa (e di abbuffate) vi propongo questi pancake semi-integrali e alleggeriti che ho provato la settimana scorsa quasi per caso, avendo un sacco di mele da smaltire (e la maggior parte sono finite nell’essiccatore, ovviamente!).

(altro…)

Pancake al cacao e kefir (con pere al Marsala)

Dolci, One pancake | 24 novembre 2014 | By

 

Eccoci qui con la rubrica sui pancake e con una nuova ricetta da provare.
Per me i pancake sono una continua sperimentazione, mi piace capirne i risvolti chimici ed i processi che ne migliorano spessore e sofficità.
Dopo le ultime ricette, oggi vi propongo una versione che ha il kefir come parte liquido-acida, una bevanda che deriva dal latte (ma si può anche realizzare partendo dall’acqua), fermentato attraverso una coltura di microorganismi.
Ricorda lo yogurt, asprigno e abbastanza consistente, però ha una fascia aromatica più ampia e moltissimi nutrienti.
Ho provato ad inserire il cacao nell’impasto e quindi inevitabilmente ci volevano delle pere per accompagnare il tutto.
Le ho prima glassate con dello zucchero di canna e poi sfumate con del Marsala, ottenendo una salsa perfetta per renderli morbidi al punto giusto.

(altro…)

Pancake con farina di castagne ed i lieviti

 

 

Venerdì, sinonimo di ricetta senza glutine!
Anche questa settimana non dimentico l’appuntamento con il 100% Gluten Free (fri)day di GlutenFree Travel&Living, sempre alla ricerca di ricette sglutinate, buon e golose, ed al contempo non dimentico la nuova rubrica OnePancake.
Oggi vi presento dei pancake perfettamente autunnali, saporiti e profumati, con la farina di castagne che è naturalmente senza glutine.

(altro…)

Pancake alla zucca, di Jamie (con composta e lardo)

 
Oggi parte una nuova rubrica all’interno del mood del momento, ossia Orange is the new black.
In questi giorni, come avrete già letto, c’è un colore predominante che dirige tutte le ricette del blog, ossia l’arancio, ed anche quella di oggi.
L’autunno porta con se aria di novità e quindi mi pareva giusto aprire un nuovo capitolo che mi sta particolarmente a cuore: i Pancake.
Non sono presenti a caso nel nuovo logo del blog, perché sono uno dei piatti che più ho analizzato e stravolto, fino a trovare la mia personalissima ricetta. 

(altro…)

I Pancake di Monica

Basi, Dolci, One pancake | 30 aprile 2010 | By

Ricordando vecchi episodi universitari, ho riproposto la semplicissima, ma deliziosa ricetta dei pancacke e il risultato è stato di gran lunga migliore rispetto ai precedenti.
Sarà l’aria di montagna, l’uso delle uova di casa, il latte locale… non lo so, fatto sta che sono venuti buonissimi (e un po’ assetati di sciroppo d’acero, quindi attenzione a quanto ne buttate perché sono proprio avidi!).
Questa è la ricetta ufficiale che ho proposto per la Sagra Paesana di San Vito di Cadore!
PANCAKE
Ingredienti (circa 12 pz)

-50 g burro ;
-350 g farina 00;

-60 g zucchero semolato;
-2 cucchiaini lievito per dolci;
-2 uova, leggermente sbattute;
-400 ml latte a T ambiente;
 
-1 presa di sale;
 
-burro per cuocerli;
Per gustare:
-sciroppo d’acero o
-marmellata o
-nutella o
-miele o
-banane e zucchero o
-fragole e panna o
-affettati/formaggi vari per quelli salati o
-chi più ne ha più ne metta.

In un padellino fate sciogliere il burro e lasciatelo raffreddare.
Prendete una terrina ampia.
Mettetevi la farina, lo zucchero, il lievito e mescolate.
Aggiungete le uova e amalgamate con una frusta, aggiungendo a poco a poco il latte, finché il composto non risulta molto denso e privo di grumi (a piacere potete anche usare il frullatore ad immersione).
Aggiungete il burro ed il sale al resto del preparato e mescolate a fondo.
Fate riposare il composto in frigo, coperto, per circa 30 minuti.
Per chi ha pratica con le crepes, ricordi che la pastella per pancake dev’essere molto più compatta e scendere lentamente da un cucchiaio.
Passata la mezz’ora riutilizzate il pentolino usato per il burro, pulitelo ai bordi. mettetelo sul fuoco basso a scaldare e quando inizia a sfrigolare colatevi sopra un mestolo di pastella (il quantitativo dipende dalla dimensione che volete: essendo denso, assumerà subito la misura finale).
Non alzate troppo la fiamma, si brucerebbero fuori, la pentola inizierebbe a fumare e dentro rimarrebbe un sentore di farina (segno che non è cotto del tutto).
Appena la parte superiore inizia a fare le bolle fate saltare il pancake per girarlo come i veri chef (onde evitare di trovarlo spiaccicato sulla cappa d’aspirazione, usate semplicemente una palettina: disastro evitato!) e cuocetelo per circa un minuto.
Ogni volta che vi preparate a fare un nuovo pancake, mettete un piccolissimo pezzetto di burro e fatelo sciogliere nel padellino e, appena sfrigola, procedete come sopra.
Disponeteli su un piatto, impilati o distesi, finché non avete finito il composto.
Condite a piacere.Io alla sagra (vedi foto) uso una padella più grande e ne preparo quattro alla volta, l’importante è farsi l’occhio sulla cottura, sulle bolle e se il pancake non si gonfia a dovere in entrambi i lati vuol dire che la pastella si è scaldata. Mettete in frigo e poi ripartite.

PS: come sempre, se volete copiare, almeno citatemi.
Ve ne sarò eternamente grata…
non è vero!

CONSIGLIA Strudel al rabarbaro