Mini pork pies alle mele

mini pie maiale mele

Essere la portavoce mensile del #GFCalendar di Gluten Free Travel&Living è un onore, e così inauguro l’inizio di dicembre con una ricetta con le mele inaspettatamente salata, a cavallo tra il Thanksgiving ed il Natale, tra pie di carne, frutta e spezie.
Ho voluto virare sul salato per non cadere nel ‘tradizionale’, tra le miriadi di apple pie, torte della nonna o rose sfogliate, e così ho subito pensato a delle piccole pie di pasta brisée ripiene di maiale tritato, mele morbide, cannella e succo d’arancia.

(altro…)

French toast Kikkoman (e contest fotografico)

French toast kikoman
Un contest, una sfida, un ingrediente e le sue mille sfaccettature.
Ho voluto realizzare un piatto dolce da abbinare alla salsa di soia (a ridotto contenuto di sodio) Kikkoman, abbinamento inusuale eppure risultato delizioso: French toast con fichi, prosecco e caviale di soia.
Questa che trovate al link qui sopra è la mia prima proposta per il contest di iFood in collaborazione con Kikkoman, #Kikkomania, che ci ha lasciato ampia libertà sull’uso delle salse di soia potendo spaziare dall’antipasto a, appunto, il dolce.

(altro…)

Torta al cioccolato e caramello salato

Dolce&Salato, Dolci | 12 febbraio 2016 | By

Torta Ciocco Caramello
E’ un periodo strano, non so come definirlo altrimenti.
Mi sento diversa, più cinica e determinata, meno dolce e appassionata, più ferita e meno capita.
Vedo il cassetto dei sogni straripante, in contrasto con giornate insoddisfacenti e piene di pensieri.

(altro…)

Crema di Cavolo viola e mele

Crema Cavolo Viola
Ultimamente a casa mia c’è sempre puzza di cavoli.
Wow che bellezza‘, direte voi… Eh già!
Non ne sono mai stata invaghita, invece ultimamente faccio scorte direi al limite della fissazione.

(altro…)

Cake leggero al cacao e zucchine

cake, leggero, light, zucchine, cacao, senza burro senza grassi, nocciole
Mi dicono che devo credere di più in me stessa.

Mi dicono che spesso non è la popolarità di un blog che definisce se tu sia brava oppure no.
Mi dicono che sono troppo schiava delle opinioni altrui, anche del peggior babbano.
Mi dicono che attacco per non essere attaccata, che mi nascondo per non essere giudicata.
Mi dicono.
Ed io di me non so cosa dire.
Perché in tutto quel che faccio c’è sempre la paura di sbagliare, ci sono gli occhi che non sostengono uno sguardo, c’è l’incapacità di dimostrare chi sono. E quando lo faccio o è tardi o lo faccio male.

(altro…)

Gelato al wasaby, matcha e cioccolato

gelato, wasaby, matcha, cioccolato, 70%, valrhona, easy, senza gelatiera, latte condensato, panna
In questo gelato ci vedo un po’ la vita di tutti i giorni, che cerca di arricchirsi di colore, continuamente punzecchiata da note piccanti, che non capisce se è dolce o salata, che ad ogni morso trova un piccolo pezzetto di cioccolato croccante, amaro, che poi sprigiona sapore e avvolge il palato in un abbraccio sincero.
Perché ci sono gli stravolgimenti, le stranezze, i picchi verso l’alto o verso il basso, ma quando hai una base al latte condensato sai quali sono i tuoi punti fermi, quelli che ti trattengono ancora qui nonostante tutto, che ti ancorano alla speranza di un futuro sereno, senza guai che ti tolgono il sonno.
La dolcezza, gli affetti, le persone vere e sincere, quelle che sanno abbracciarti anche da lontano, stringerti e farti capire che forse il futuro potrà essere migliore e che le ferite sono insegnamenti che nessuno ti toglierà mai.

Prometto che per un po’ niente più gelati, ve ne ho proposti di tutti i tipi: deliziosamente strambi, variegati, sorbetti, biscotti-gelato salati ed oggi questo, che vi assicuro è tanto strano quanto buono, dolcissimo, con il pizzicore del wasaby, il profumo del matcha e lo scrocchiarello del cioccolato che ve ne faranno desiderare ancora, e ancora…

Ovviamente è facilissimo perché non serve la gelatiera e rimane comunque morbido grazie al latte condensato ed al rum, che non si sente per nulla! (sono partita sempre dalla ricetta furbissima dell’araba più felice del web, Stefania)

(altro…)

Chicken curry burger con pesche, rucola e bastoncini di feta

hamburger pollo, buns al curry, spezie, pesche, rucola, composta cipolle, panino, strati, feta fritta, maionese pastorizzata, rosmarino, salsa balkanise, roux
Estate del 1990. Una bambina paffutella sta mangiando una coppa di frutti di bosco con la panna ed un fotografo la sta immortalando felice, spensierata e sulla terrazza del nuovo rifugio alla partenza degli impianti di sci.
E’ così che è cominciato tutto.
Quella baita aveva vetrate enormi ed una cucina piccina, ed è stata nostra per quasi 10 anni.
Tanti ricordi tra quelle pareti di legno, belli e brutti, dove ho imparato a fare la cameriera, a cucinare, a fare le grigliate alla brace ed a non rispondere male ai clienti scortesi.
Ricordo un pomeriggio con pochi clienti ed io che, ormai qualche anno dopo, armeggiavo con uova, pancetta e fette di pane cercando di replicare i panini che preparava mia mamma. Erano fantastici, enormi e pieni di gusto: i miei occhi vedevano mille strati e non riuscivo a capire come facessero a stare assieme senza cadere.

Credo sia nata li la mia passione per sandwich&affini. Anzi, è quasi una fissazione! Devono essere alti, ricchi di sfumature, di consistenze e, soprattutto, di contrasti. E poi devono avere una salsa perfetta, fatta apposta per loro. Insomma, io amo i panini!

(altro…)

Linguine al sugo di pomodoro, basilico, cioccolato e polvere di sedano (e chiodi di garofano)

Linguine, pasta al pomodoro, sugo, basilico, cioccolato, pomodoro, sedano polvere, chiodi garofano, essiccato, essiccatore, cottura veloce
Finalmente ritorno a preparare una ricetta per l’MTC, dopo che il mese scorso ho dovuto abbandonare quella sul Pan di Spagna (ma prima o poi lo farò, promesso!) a causa di un forno che ormai ha i giorni contati.
Questo mese il tema è la Pasta col Pomodoro con ben tre ricette proposte da Paola, che ha dimostrato una conoscenza fantastica e ce l’ha messa a disposizione come un libro dettagliato e accurato.
Come ultimamente succede, davanti alla Ricetta del mese sono rimasta un pochino spiazzata: io non sono una gran fan della pasta, soprattutto dei sughi semplici. Infatti nella mia cucina, oltre al classico ragù con la ricetta di casa, ci sono solo preparazioni particolari, alternative, di altre culture o regioni…ma la pasta col pomodoro proprio no.
Ebbene, mica potevo rinunciare: giammai!
Così ho accolto la sfida, ci ho girato attorno per più di qualche giorno finché  mi sono decisa a fare un tentativo, con il solito olfatto che mi guidava ad occhi chiusi.

(altro…)

Ciambella all’olio, cioccolato, basilico e pepe di Sichuan

ciambella, nordica ware, heritage, cioccolato, basilico, pepe sichuan, spezie, colazione, easy
Ritorno da qualche giorno di ferie, non ricaricata, ma sicuramente più rilassata.
Roma è sempre una meraviglia, con posti unici da scoprire, rovine da visitare e racconti d’epoche remote che mi lasciano sempre estasiata. E vogliamo parlare del cibo? Spettacolare, saporito con sprizzi innovativi di street food che io adoro.
Sono piuttosto meticolosa quando organizzo le vacanze in città, informandomi su nuovi posti dove mangiare, seduti a tavola o in velocità, cercando di trovare cose particolari, sempre diverse e me le appunto su una mappa di Google, in modo da non rischiare di perdermi con le cartine che non sono in grado di consultare: ora ho una mappa ricca, perfetta per le prossime Vacanze Romane e se volete qualche consiglio chiedete pure senza problemi!
Ritorno con qualche prop, con tanti bei ricordi e un regalo speciale da un’amica che ho incontrato nel Caffé Propaganda, a due passi dal Colosseo: con lei, il marito (fantastico appassionato di mercatini) e un’altra amica bloggallina ho preso un the, mangiato dolcetti, chiacchierato, riso e passato qualche ora spensierata.

(altro…)

Quiche di grano saraceno con radicchio tardivo, scalogno e mele dolci

quicheradicchiomele1

Domani il calendario mi dice che è San Valentino, ma per me è un sabato qualsiasi.
Fino a qualche tempo fa organizzavo qualcosa di carino per sfruttare l’occasione più che la festa in sé, ma al momento non sono più incline a certi festeggiamenti, ed infatti se di solito compravo regalini e prevedevo dove andare a cena, quest’anno non ho voluto fare niente ed ho detto a mio marito che, se voleva fare qualcosa, di pensarci lui.
Vedo già il programma di domani sera : silenzio, partita, frittatona di cipolle e rutto libero (per lui).
Chissà, magari verrò smentita, magari avrà organizzato una splendida sorpresa, ma dubito fortemente.
E so già che mi inc… arrabbierò tantissimo.
La solita vana speranza che un ‘No, non voglio fare nulla‘ si tramuti in un ‘Amore hai organizzato una sorpresa splendida‘.
Ah, noi donne, come siamo complicate.

(altro…)

CONSIGLIA Il Mondo Creativo