Strudel in vasetto

Venerdì di una settimana corta. C’è chi ha fatto il ponte, io invece ho lavorato, ma oggi sono con i piedini al mare, fino al primo maggio.
Piccole ferie in un anno complicato, e la voglia di staccare la spina.
Oggi vi parlo della mia ultima proposta per il contest ‘Ricetta in vasetto con Le Conserve della Nonna, e come concludere al meglio se non con un dolce?

Sono partita con uno Shabu-Shabu rivisitato, passando per delle deliziose lasagne integrali ed ora vi servo questo strudel in vasetto, che va benissimo sia come colazione nel letto (nessuna briciola, tanta bontà!) sia come conclusione di una cena (se cercate invece la ricetta del classico Strüdel la trovate QUI)
Mele ammorbidite in padella, profumate con un goccio di rum e rese croccanti dalle mandorle, che si alternano a sottili strati di pasta matta cotta in forno, il tutto arricchito da aroma e colore grazie alla composta di Albicocca&Curcuma.
Non solo buono è una nuova proposta web de Le Conserve della Nonna, una realtà modenese dove ormai il ‘buono non è abbastanza’, con qualità certificata, una filiera regolamentata e con vasetti innovativi, ma che richiamano alla bontà genuina del fatto in casa.

Aprite le tende, prendete un vasetto ancora avvolti dal vostro pigiama preferito e tuffatevi tra le lenzuola candide con chi amate, portate un buon caffè e un vasetto di strudel, fate una carezza al vostro pet inseparabile e riempite i cassettoni del letto di buoni propositi per la vostra giornata.
Buon picnic casalingo e buon weekend!

STRUDEL IN VASETTO

Tempo di preparazione : 40 minuti
Tempo di cottura: 20 minuti
PER 2 PERSONE

INGREDIENTI

  • 130 g farina debole tipo 00
  • 50 g acqua tiepida
  • 1 cucchiaio olio di semi
  • 1 pizzico sale fino
  • 2 cucchiai zucchero di canna
  • 60 g uvetta
  • 50 g mandorle 
  • 2 mele sode
  • 2 cucchiai zucchero di canna
  • 3 cucchiai rum chiaro
  • 1 vasetto confettura di albicocche e curcuma

PREPARAZIONE

Preparate la pasta matta impastando la farina con l’acqua, unite l’olio ed il sale fino ad ottenere una massa morbida, ma compatta. Formate una palla e coprite per circa 20 minuti a campana.
Accendete il forno a 180 gradi.
Mettete l’uvetta a bagno in acqua tiepida e tritate grossolanamente le mandorle.
Nel frattempo pelate le mele, tagliatele a dadini, unite lo zucchero e fatele rosolare in padella a media temperatura. Sfumate con il rum e quando sono appena morbide togliete dal fuoco. Lasciatele raffreddare, quindi unite l’uvetta scolata e le mandorle, e mescolate bene.
Stendete la pasta matta con uno spessore di 3 mm e coppatela della dimensione dei vasetti.
Spolverate con lo zucchero di canna e infornate per 15 minuti, finché è dorata e croccante.
Mettete due cucchiai di mele nei vasetti, spalmate abbondante composta sulle sfoglie di pasta matta e inserite sopra alle mele, fate così fino a riempire i vasetti.
Potete mettere tante mele e poca pasta, oppure al contrario, come più preferite.
Servite a letto insieme a frutta fresca e due tazze di caffè fumante.

NOTE

Se gustate subito lo strudel avrà la consistenza della sfoglia esterna di quello classico, croccante e con l’interno morbido.
Se invece lasciate riposare e lo mangiate dopo qualche ora la pasta avrà assorbito aromi e profumi, e sarà morbida come quella dei vortici all’interno dello strudel tradizionale.

Se ti piace la ricetta e se vuoi rifarla e fotografarla, taggami nelle tue foto di instagram come monioneinamillion oppure posta la foto sulla pagina facebook ed io la condividerò con piacere sui social!

strudel in vasetto

strudel in vasetto

strudel in vasetto

strudel in vasetto

strudel in vasetto

strudel in vasetto

strudel in vasetto

Comments

  1. Leave a Reply

    roberta morasco
    28 aprile 2017

    Questo vasetto è la fine del mondo!!
    Ok io sono di parte, adoro lo strudel in tutte le sue declinazioni, ma è tutto ‘semplicemente’ perfetto e delizioso!
    Bravissima Monica, in bocca al lupo amica!
    smuack

    • Leave a Reply

      Monica Giustina
      4 maggio 2017

      Grazie mille Roby, io adoro lo strudel nella sua versione più classica (pasta matta e crema inglese) ma questo mi è piaciuto tantissimo!
      Baciiii

  2. Leave a Reply

    tritabiscotti
    28 aprile 2017

    Che gola mi fanno questi vasetti!!! Bellissima idea per uno strudel differente dal solito!

  3. Leave a Reply

    edvige
    28 aprile 2017

    Veramente fantastico sia come idea che sicuramente per la bontà. Buona fine settimana.

    • Leave a Reply

      Monica Giustina
      4 maggio 2017

      Milena grazie mille. Mini ferie già finite, ma rientro e mi leggo questi commenti e viaggio ancora un po’ <3
      Baci grandi

  4. Leave a Reply

    Simo
    6 maggio 2017

    Che meraviglia l’ambientazione che hai dato a questi strudel non convenzionali…già mi immagino una colazione speciale, lenta e coccolosa…
    Buon fine settimana cara!

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Find me on…

FOLLOW ME ON INSTAGRAM

100% BLOGGALLINA

BASI

EASY IN 20 MINUTI

DOLCI

GREEN FOOD

ONE PANCAKE

LIBRI DI CUCINA

Archivi

CONSIGLIA Strudel al rabarbaro