Polpette (del cavolo) di quinoa

Non vi preoccupate non sto insultando nessuno, ancor meno queste polpette.
Sapete quando io ami la feta nelle polpette e appena ho trovato questa ricetta sul mio nuovo libro preferito, The Green Kitchen, non ho potuto fare a meno di innamorarmene (e modificarla…ops).
Hanno la quinoa che apprezzo ogni giorno di più, i miei nuovi amici i cavoli (io ho usato il romanesco: mi perdo nella sua forma piena di frattali!) e appunto la feta.


La ricetta che ho fatto io prevede i fiocchi d’avena, ma visto che oggi è il 100% Gluten Free (fri)day di GlutenFree Travel&Living, ed io di certo non me ne dimentico, negli ingredienti l’ho sostituita con i fiocchi di riso che ho scoperto di recente.
Io sto cercando di mangiare più leggero, ma senza privarmi delle cose che amo quindi ho fatto un piccolo strappo alla regola e le ho accompagnate con una maionese (pastorizzata di Montersino senza senape-nonostante le sue molecole tensioattive: sono temeraria-, homemade) al wasaby, che ormai ho rinominato mayonaby.
Un insieme di ingredienti che amo alla follia in un piatto quasi sano, se solo poteste assaggiarle mentre leggete… beh provatele no?

POLPETTE DEL CAVOLO DI QUINOA
per 12 polpette
Print
Prep Time
20 min
Cook Time
15 min
Total Time
1 hr 5 min
Prep Time
20 min
Cook Time
15 min
Total Time
1 hr 5 min
Ingredienti
  1. POLPETTE
  2. -500 ml acqua fredda;
  3. -200 g quinoa rossa;
  4. -150 g fiocchi di riso;
  5. -200 g cavolo romanesco;
  6. -200 g feta;
  7. -3 uova (io sempre dal giardino della nonna del marito, così, per ricordarvelo);
  8. -1 spolverata timo;
  9. -1/2 cucchiaino semi di coriandolo macinato;
  10. -sale&pepe;
  11. -olio d'oliva delicato per cucinarle;
  12. MAIONESE (by Montersino)
  13. -1 uovo intero;
  14. -2 tuorli;
  15. -10 gr succo di limone;
  16. -3 gr sale;
  17. -125+125 gr olio di semi d'arachide;
  18. -5 gr aceto bianco;
  19. -1 cucchiaino wasaby (di più o di meno in base alle vostre preferenze).
Preparazione
  1. Mettete in un pentolino l'acqua con la quinoa ed un pizzico di sale. Portate ad ebollizione, quindi abbassate la fiamma e fate cuocere per 15 minuti.
  2. Scolatela e lasciatela raffreddare, quindi unitevi i fiocchi di riso.
  3. Pulite il cavolo e mettete le cime perfettamente asciutte in un mixer, quindi frullate senza ridurre in crema.
  4. Unitelo nella ciotola con quinoa e riso, spezzettatevi sopra la feta ed aggiungete le uova.
  5. Amalgamate bene il tutto, spolverate con il timo, il coriandolo, pepe e poco sale, mescolate, quindi mettete a riposare in frigorifero per almeno mezz'ora.Intanto preparate la maionese.
  6. In un pentolino mettete 125 g di olio a scaldare e fatelo arrivare a 121 gradi.
  7. Scaldate a parte anche l'aceto.
  8. Nel bicchiere del mixer ad immersione frullate (dovete emulsionare non montare, quindi non muovete troppo verso l'alto) l'uovo, i tuorli, il succo di limone ed il sale, finché otterrete una crema omogenea e chiara.
  9. Quando l'olio sarà arrivato a temperatura versatelo a filo LENTAMENTE sulle uova montate, sempre continuando ad emulsionare. Unite poi il resto dell'olio a filo, molto lentamente ed infine l'aceto caldo.
  10. Lasciate raffreddare, quindi unite il wasaby, mescolate bene e mettete in frigorifero.Versate in una padella l'olio, facendo uno strato uniforme di 2-3 mm e fate scaldare.
  11. Formate con l'impasto tolto dal frigo 12 polpette, che aggiungerete man mano nella pentola (io ne ho cotte 6 per volta). Fate cuocere circa 4 minuti su un lato, poi voltatele delicatamente, lasciatele cuocere per altri 3 minuti e disponetele su un foglio di carta assorbente.
  12. Servitele con la maionese al wasaby ancora calde.
One CAKE in a million http://www.onecakeinamillion.ifood.it/
 
Se vi piace la ricetta e se volete rifarla e fotografarla, taggatemi nelle vostre foto di instagram come monioneinamillion !

 

 

 

 

Comments

  1. Leave a Reply

    Erica Di Paolo
    23 gennaio 2015

    Monicaaaaaaaaa, splendide le polpette (ah, la mia amata quinoa rossa!!), ma la maionese…. io proprio non l'ho capita 😀 Dove metti il limone? Quando? Insieme all'aceto? E l'olio va versato tutto a filo, anche se lo indichi in due passaggi? Che disastro che sono 😀
    Beh, io comunque assaggio ^_^ Mi fanno golissima. Peraltro amo la feta a dismisura ^_^
    Un bacione e un abbraccio stretto stretto. Ah, quando verrò ad assaggiare passerò anche dalla nonna di tuo marito: avvisa le galline 😀
    Sei unica!!

    • Leave a Reply

      onecakeinamillion
      23 gennaio 2015

      Ehehe tranquilla.
      Esatto, olio sempre a filo e sempre mooolto lentamente, Piuttosto versane un pochino e aspetta che si emulsioni bene ed inizi a prendere consistenza, senza mai smettere di frullare (si, ecco, magari con un minipimer che regga, non come il mio D: )
      Io l'ho fatta pastorizzata perché sai…non si sa mai, ed è per quello che l'olio è diviso in due parti, una scaldata (come l'aceto).
      Baciotti e w le uova di casa (e la feta, e la quinoa…)

    • Leave a Reply

      Erica Di Paolo
      23 gennaio 2015

      Ah, è questa la maionese che ti è costata una seduta rilassante con il Vov fatto in casa? Ahahahahahahahah

  2. Leave a Reply

    Mimma e Marta
    23 gennaio 2015

    Oh, queste meravigliose polpette di quinoa! Le volevamo provare da tempo e tu ci hai dato lo stimolo giusto 🙂 Io lo definirei decisamente un pasto sano, la maionese non sarà la cosa più leggera al mondo ma, se fatta in casa e con ingredienti di qualità, è una gran signora salsa! Certo, il problema è limitarsi…

    • Leave a Reply

      onecakeinamillion
      23 gennaio 2015

      Prova prova, vengono super!
      Si è sano, ma sai io quando faccio la mayonaby non mi so contenere… 😀

  3. Leave a Reply

    edvige
    23 gennaio 2015

    Non ho molto usato la quinoa perchè non ho mai trovato ricette interessanti ma questa mi attira mi piace il cavolo voglio provare. Grazie e buona fine settimana.

    • Leave a Reply

      onecakeinamillion
      27 gennaio 2015

      Anche io l'ho scoperta di recente, anche perché la uso con parsimonia visto il costo, però è troppo buona, devo sfruttarla di più! Un bacio

  4. Leave a Reply

    speedy70
    23 gennaio 2015

    Wow, che polpette fantastiche, adoro queste preparazioni… grazie Monica!!!!!

  5. Leave a Reply

    Anna ontheclouds
    23 gennaio 2015

    Ciao Moni! Ma quanto sono fighe queste polpette! Mi attirano tantissimo! Solo che voglio omettere le uova, giusto perché mi sto disintossicando …credi che pan grattato possa andare bene? Le voglio provare…appunto perché non mi è possibile allungare le mano nel monitor 🙂
    Un bacione!

    • Leave a Reply

      onecakeinamillion
      27 gennaio 2015

      Ciao tesoro, credo che il togliere le uova non le manterrebbe compatte.
      Potresti provare con il gel che si forma lasciando a bagno i semi di lino nell'acqua calda e poi frullandoli! Fammi sapere

  6. Leave a Reply

    Giulia
    23 gennaio 2015

    Buone! Condivido l'estasi contemplativa per il cavolo romanesco nonché la passione per la feta (non solo nelle polpette) e la quinoa, perciò la ricetta finisce dritta dritta in cima alla lista dei prossimi esperimenti.
    Buon weekend

  7. Leave a Reply

    Chiara Setti
    23 gennaio 2015

    ho provato anch'io le polpèette di quinoa ma erano poco saporite..forse con quella rossa vengono meglio…da provare al più presto! un bacio

    • Leave a Reply

      onecakeinamillion
      27 gennaio 2015

      Io quando mi sono trovata davanti i tipi di quinoa non sapevo cosa scegliere perché non la conoscevo bene, però quella rossa mi ispirava di più per dare anche una nota di colore nelle ricette e qui ci sta benone! Baciii

  8. Leave a Reply

    Stefania FornoStar Oliveri
    24 gennaio 2015

    Allora, 1. ho comprato la feta e ancora non l'ho utilizzata; 2. ho sempre la quinoa a casa; 3. le uova bio ce le ho e la maionese pastorizzata al wasaby mi attizza; 4 il broccolo romanesco l'ho visto stamattina al mercato del biologico e domani mattina è vicino casa mia, quindi che rimane? 5: rifarle!!!

  9. Leave a Reply

    mari ►☼◄ lasagnapazza
    25 gennaio 2015

    Adoro le polpette a base di cereali e verdure e adoro il feta quindi ti puoi immaginare che voglia mi facciano queste polpette. E poi è da una vita che vorrei provare la maionese al wasabi, credo proprio che con queste polpette sia eccezionale.
    Bravissima, idea stupenda!

    • Leave a Reply

      onecakeinamillion
      27 gennaio 2015

      Ma sai che anche io ho sempre odiato l'odore del cavolo? Però ho cominciato mangiandolo crudo e pian piano ho imparato ad apprezzarlo, ed è buonissimo. Ecco, diciamo che ancora non riesco ad affrontarlo bollito, soprattutto per come appesta la cucina 😀

  10. Leave a Reply

    Francesca P.
    26 gennaio 2015

    Tutti quei pallini marroni sono bellissimi! Sembrano polpette con le lentiggini! 😀
    La quinoa mi piace molto, è un piacere vedere come abbia conquistato tante di noi! Io ho usato anche la farina, non si trova facilmente ma è una bella scoperta!

    • Leave a Reply

      onecakeinamillion
      27 gennaio 2015

      La farina l'avevo trovata ma costava uno sproposito.
      Volevo provare a farla, ma poi è rimasta nella famosa' to do list' infinita.
      Evviva le polpette lentigginose 😉

  1. Speciale Quinoa | iFood - […] Polpette (del cavolo) di quinoa […]

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Find me on…

FOLLOW ME ON INSTAGRAM

100% BLOGGALLINA

BASI

EASY IN 20 MINUTI

DOLCI

GREEN FOOD

ONE PANCAKE

LIBRI DI CUCINA

Archivi

CONSIGLIA Focaccia integrale senza lievito